Le Specialità enogastronomiche della Valle

ALLA SCOPERTA DELLE DOLOMITI
Se buon cibo e del buon vino sono la vostra passione, se correte “anche” per potervi concedere qualche vizio a tavola oppure semplicemente se siete alla ricerca di un’ottima – in tutti i sensi! - scusa per godervi un weekend enogastronomico alla scoperta dei sapori della tradizione, allora non potete perdervi la seconda edizione della Dolomiti Marathon.
Segnatelo pure sull’agenda: il grande evento targato Venicemarathon è fissato il 1° luglio 2017, a Fiera di Primiero (Tn). Tre percorsi mozzafiato, aperti a tutti, attraverso le valli di Primiero e San Martino di Castrozza: 42 km, 26 km e 6.5 km, per accontentare i corridori più esperti ma anche accompagnatori e i neofiti della montagna.
E dopo tutta questa... “fatica”, nessuno avrà il coraggio di ricordarvi la dieta!
Noi, intanto, proviamo a farvi venire l’acquolina in bocca...
Sua maestà... il formaggio!

Dalla tosèla al nostrano stagionato, dal grana trentino alla ricotta affumicata: il formaggio è, senza ombra di dubbio, il grande protagonista della tavola nella Valle di Primiero. Se ne siete ghiotti, dunque, potrete facilmente togliervi più di uno sfizio.
D’altra parte i prati e i pascoli di questa valle non potevano che alimentare una ricca e antica tradizione casearia.
Volete conoscere un po’ più da vicino queste specialità?

La Tosèla Di Primiero è il formaggio tipico per eccellenza di queste zone. E’ una cagliata fresca prodotta ogni mattina con il latte appena munto, per mantenere intatti i profumi delle erbe dei pascoli di montagna. Per tradizione si gusta a fette spesse un dito, rosolate nel burro e servite insieme a polenta e funghi. Si può mangiare anche cruda, a cubetti, oppure tagliata sottile, condita con aceto balsamico e servita con polenta e funghi. Viene proposta anche cruda, a cubetti o tagliata sottile come un carpaccio, condita con aceto balsamico e accompagnata da insalata.

Il Primiero è un altro formaggio tipico, prodotto con latte vaccino crudo. Il più pregiato è quello di malga, che si ottiene dal latte delle mucche in alpeggio. E’ un formaggio dall’aroma intenso e dal sapore deciso. Può essere stagionato da 2 a 18 mesi.
Altra eccellenza del territorio è il Botiro di Primiero di malga, un burro dal profumo delicato e floreale, ricavato da panna cruda e servito in panetti. Ai tempi della Serenissima era considerato il miglior burro in vendita e ancora oggi è tutelato come Presidio Slow Food.
Non di solo formaggio vive l’uomo

Se i latticini non sono la vostra passione, non temete: in Valle sanno come accontentare ogni commensale e i formaggi non soo l’unico prodotto tipico della zona.
Una sfiziosità da provare è la Lucanica Cauriota, un insaccato speziato e aromatico che qui si mangia sia fresco - alla griglia o in umido, insieme ai crauti – sia stagionato e affumicato.
Se alla carne di maiale preferite quella di manzo, assaggiate la Carne Fumada Di Siror, che viene affumicata e consumata cruda.
Qualche consiglio per il menù

Ristoranti e rifugi offrono tutto l’anno le specialità di Primiero, preparate con i prodotti tipici.
Probabilmente avrete l’imbarazzo della scelta. Noi vi suggeriamo...
Gli strangolapreti, i tradizionali gnocchi di pane raffermo e spinaci, insaporiti con uova, latte e sale. Vengono serviti conditi con grana e burro fuso.
Anche i canéderli sono preparati con il pane raffermo, mescolato con latte, uova, grana trentino grattugiato, salumi a dadini e farina.
Dall’impasto, insaporito con sale, pepe, prezzemolo e cipolla soffritta, si ricavano delle grosse “polpette”, che una volta cotte possono essere servite in brodo oppure con grana grattugiato e burro fuso.

Gli gnocchi con ricotta affumicata sono tipici di Primiero. La "poina fumada", con cui vengono conditi, è una ricotta vaccina leggermente affumicata, abbinata al burro di montagna. Da provare.
Nel menù non manca mai la selvaggina. Troverete diversi piatti a base di cervo, camoscio e capriolo.

Da assaggiare anche gli insaccati, in salmì serviti con polenta e funghi, ai ferri, accompagnati da confetture casalinghe di ribes, mirtillo nero (giasena) e mirtillo rosso(garnetola).
E per chiudere in bellezza – e in dolcezza -, concedetevi una fetta di strudel di mele, che qui viene servito tiepido, o un pezzo di torta con noci e miele o, ancora, di Lienzertorte, un dolce speziato con carote e nocciole.
Botiro Alpeggio carne fumada caseificio
  • 462x308 Huawei Venice
  • 462x308 Smart
  • 462x308 Trentino Banner
  • 462x308 FotoStudio3
  • X Bionic
  • 462x308 garmont
  • 462x308-garmin
  • 462x308 air france ita
  • Julbo 462x308 IT

Ultime news

Sponsor Primiero Dolomiti Marathon
  • 218x108 trentino
  • 208x108 SmartApt
  • 218x108 xbionic
  • 218x108 garmont
  • 218x108 garmin
  • 218x108 julbo
  • 218x108 eolo
  • 218x108 gatorade
  • 218x108 san benedetto istituzionale
  • 218x108 airfrance
  • 218x108 mondo convenienza
  • 218x108 forst
  • 218x108 fish factor
  • 218x108 zuegg
  • 218x108 battaglio
  • 218x108 palmisano
  • 218x108 LaTrentina
  • 208x108 PrimieroEnergia
  • 218x108 LogoCassaRurale
  • 208x108 PrimieroDolomitiTrentino
  • 208x108 Comuni comunit Primiero
  • 208x108 Dolomiti Unesco
  • 208x108 EnteParcoPaneveggio
  • 208x108 GreenWay Primiero
  • 218x108 garmont
  • 218x108 xbionic
  • 208x108 SmartApt
  • 218x108 trentino